LA FESTA DELLA MAGGIORE ETÀ – SEIJIN NO HI 成人の日

Spesso diamo per scontato che un po’ in tutto il mondo la maggiore età si raggiunga a 18 anni. Assolutamente no. Quí in Giappone, si raggiunge a 20 anni ed è considerato un momento molto importante. Infatti ogni anno, il secondo lunedì di gennaio è dedicato proprio a questo evento, tanto da essere festa nazionale. La festa della maggiore età o seijin no hi 成人の日.

Tutti coloro che hanno fatto, o faranno, i 20 anni, da aprile appena trascorso al prossimo aprile (per intenderci si considera il periodo a cavallo 2017-2018), ricevono la lettera d’invito del comune a partecipare alla celebrazione organizzata per l’occasione. L’organizzazione dell’evento può variare da città a città. La prefettura di Chiba, ad esempio, organizza a Disneyland! Che dire? Voglio tornare ad avere 20 anni e vivere a Chiba!

A parte gli scherzi, durante la cerimonia, le autorità locali si congratulano coi ragazzi e proclamano il loro ingresso ufficiale nell’età adulta. A partire da questo momento, oltre ai classici diritti e doveri, per la legge giapponese è consentito bere alcolici e fumare.

COSA S’INDOSSA PER L’OCCASIONE?

Ovviamente, per le ragazze, immancabile è il kimono da cerimonia, detto furisode 振袖, abbinato ad un collo di pelliccia bianco. Si tratta di un abito tradizionale molto pregiato e costoso, la cui particolarità sono le lunghe maniche svolazzanti, i bellissimi decori floreali e i colori sgargianti. Il suo costo fa sì che spesso venga noleggiato. Secondo Il kitsuke 着付け, ovvero l’arte d’indossare il kimono, il furisode non andrebbe più indossato dopo i 20 anni. Infatti, man mano che l’età della donna aumenta, il “galateo” prevede che si scelgano colori più scuri, i disegni sul vestito iniziano a esser presenti solo sulla parte bassa, fino ad arrivare, man mano, verso le estremità.

kimono da cerimonia

I ragazzi invece, sempre più spesso ormai, scelgono un abbigliamento più occidentale e classico. Pantaloni e giacca scuri. La tipica tenuta dei business man o salary man, per intenderci. Quei pochi che optano ancora per un capo tradizionale, indossano l’hakama, un pantalone molto largo, tanto da sembrare una gonna, portato a vita bassa, sui toni scuri; in colori vivaci invece, esiste, ma è quello femminile.

A CHE PERIODO RISALE LA FESTA DELLA MAGGIORE ETÀ?

Questa ricorrenza sembra avere radici lontane, parliamo del 714 d.c., quando un principe, per segnare il suo passaggio dall’adolescenza all’età adulta, cambió pettinatura e abbigliamento.

Nel 1948 divenne festività a tutti gli effetti ed è probabilmente, una delle poche occasioni, per vedere tutti insieme una miriade di meravigliosi kimono.

Se quest’articolo ti è piaciuto seguimi su Facebook!

Related posts

5 Thoughts to “LA FESTA DELLA MAGGIORE ETÀ – SEIJIN NO HI 成人の日”

  1. Ma dai? Comunque mi aspettavo una festa simile dai giapponesi 😉
    Sorrido perché io i 18 anni li ho festeggiati 2 volte: i 18 in Italia e i 21 in Irlanda!

  2. Ciao e buon anno! Oggi avevo un attimo libero e sono corsa sul tuo blog, dove imparo sempre cose interessanti.
    Non conoscevo affatto quest’usanza, ma è davvero positivo che i “nuovi” adulti vengano accolti e presentati pubblicamente agli altri membri della società, con una festa che sa molto di rito di iniziazione.

    Non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo post!

    A presto

  3. Ho letto che vivi a Kobe, che incanto!

    1. Sì, è una bella città, mi piace molto!

Lasciami un commento! Ti è piaciuto questo articolo?